Inquinamento olfattivo, serve una legge!

L’inquinamento olfattivo è dovuto ai miasmi dispersi in aria da vari tipi di impianti industriali, in primis gli impianti di trattamento di rifiuti e le discariche ma anche impianti petrolchimici, depuratori di acque reflue e grandi allevamenti di polli e maiali posti a ridosso o dentro i centri urbani.

Il disturbo olfattivo non è dovuto ad un fattore di tossicità ma al disagio psico-fisico permanente di un ambiente malsano.

Non esiste tuttora alcuna norma nazionale che lo classifichi e ne stabilisca i metodi di misurazione, gli indici di tollerabilità umana e le sanzioni in caso di violazione dei limiti delle emissioni odorigene stabilite.

Non si può costringere i cittadini a vivere segregati in casa c’è bisogno di un intervento legislativo che porti a un cambiamento!

La nostra proposta di legge è articolata su tutti gli aspetti tecnici e normativi ed è stata oggetto nel 2018 di una raccolta firme con una petizione nazionale ai due rami del Parlamento.

Piazza Vittorio Emanuele II n°2

00185 Roma (RM)

© 2018 Movimento Legge Rifiuti Zero per l'Economia Circolare

Pin It on Pinterest

Share This